Zona euro, le imprese pessimiste sul futuro

Zona euro, le imprese pessimiste sul futuro

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Economia mondiale
Ultimo aggiornamento:
20 settembre 2012



Secondo una serie di dati che sono stati resi noti oggi, l’indice dell’attività delle PMI nella Zona Euro, nel mese di settembre, si è attestato ad un valore di 45,9 punti, contro i 46,3 fatti registrare ad agosto, il valore più basso degli ultimi 39 mesi. La lettura indica che si tratta del settembre più debole dal secondo trimestre del 2009. Tuttavia, mentre la produzione manifatturiera è scesa al ritmo più lento dal mese di aprile, il settore dei servizi ha fatto registrare un forte calo delle attività, il maggiore dal luglio del 2009.

L’accelerazione del tasso di declino dell’attività totale dell’eurozona riflette anche l’accelerazione del tasso di perdita relativamente a nuovi ordini, che ha registrato il più forte calo mensile sin dal maggio del 2009. In Francia, l’attività totale e i nuovi ordini sono scesi al ritmo più rapido dal mese di aprile 2009, soprattutto nel settore del manifatturiero e in quello dei servizi. In Germania, invece, il calo del tasso dell’attività totale è attenuato ma comuqnue in calo.

Oltre la Francia e la Germania, che sono stati i due paesi che meglio si sono comportati nel mese di settembre, l’attività totale della regione europea è scesa al tasso più veloce sin dal maggio 2009. Nell’area dell’euro nel suo complesso, il livello di occupazione è sceso per il nono mese consecutivo, facendo registrare un tasso di perdita di lavoro decisamente veloce come non si vedeva dal gennaio 2010.

Il ritmo delle perdite di posti di lavoro fatto registrare nel settore dei servizi è stato il più forte dal novembre 2009. Ci si aspettava invece una notizia contraria a quanto fatto registrare, soprattutto grazie all’intervento della BCE che avrebbe dovuto sollevare la crisi del debito e dare fiducia alle imprese, invece si ha la sensazione che la situazione sembra essere peggiorata, dato che le società hanno registrato il loro più alto livello di pessimismo da diversi mesi a questa parte.

Lascia un Commento