Zona euro, sale il numero di disoccupati

Zona euro, sale il numero di disoccupati

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Economia mondiale
Ultimo aggiornamento:
17 settembre 2013



Il numero di persone senza un posto di lavoro nei 17 paesi che condividono l’euro è aumentato di nuovo nei tre mesi che sono finiti a giugno, con l’economia della zona della moneta unica che è tornata a crescere dopo 18 mesi di contrazione .

Il calo dell’occupazione, anche se modesto, indica che le aziende non sono ancora abbastanza sicure circa la sostenibilità della ripresa dell’attività per assumere persone, il che suggerisce che la spesa dei consumatori è improbabile che possa aumentare in modo significativo nei prossimi mesi.

L’agenzia ufficiale delle statistiche dell’Unione europea ha detto ieri che il numero degli occupati è sceso dello 0,1 % rispetto al primo trimestre 2013, attestandosi a 145 milioni, in calo del 1 % rispetto al secondo trimestre del 2012. Il dato ha inoltre segnato un rallentamento del tasso di declino, che era dello 0,4% nel primo trimestre di questo anno. Nonostante questo non ci sono motivi per festeggiare, dato che la creazione di posti di lavoro non è ancora avvenuta. La ripresa economica nascente è molto fragile e le cifre relative all’occupazione ci ricordano che sono necessarie delle politiche attive nel mercato del lavoro per garantire che l’inizio della ripresa del PIL si traduca anche nella creazione di posti di lavoro. Sono necessari dei progressi nella risoluzione della crisi fiscale e bancaria nei paesi della zona euro, che possa incoraggiare maggiori investimenti e nuove assunzioni.

La ripresa del mondo del lavoro di solito è in ritardo rispetto all’aumento della produzione di diversi mesi, quindi il calo del secondo trimestre non è una sorpresa, ma il calo della produzione industriale registrato all’inizio del terzo trimestre sottolinea la fragilità di ogni possibilità di recupero della zona euro. Vedremo ancora nel corso del prossimo articolo altri interessanti dettagli relativamente all’occupazione nella zona euro, con la situazione sia nella zona euro che nei paesi UE ma al di fuori della zona euro.

Lascia un Commento