6 tra vantaggi e svantaggi di un tasso di cambio fisso

6 tra vantaggi e svantaggi di un tasso di cambio fisso

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
30 gennaio 2015



Un tasso di cambio fisso si ha quando un paese cerca di mantenere il valore della sua moneta ad un certo livello contro un’altra valuta. Spesso i paesi operano in un tasso di cambio semi-fisso, in cui la moneta può fluttuare all’interno di un piccolo range di prezzi. Era l’esempio del franco svizzero prima che la BNS decidesse di interrompere bruscamente il blocco con l’euro.

Tra i vantaggi dei tassi di cambio fissi possiamo vedere l’evitare le fluttuazioni di valuta, dato che se il valore delle valute fluttua in modo significativo questo può causare problemi alle imprese che operano nel commercio. Per esempio, se una società sta esportando negli Stati Uniti, un rapido apprezzamento dell’euro renderebbe le esportazioni meno competitive e per questo potrebbe andare fuori dal mercato. Se una società si basa sulle materie prime importate, una svalutazione aumenterebbe i costi delle importazioni e ridurrebbe la redditività dell’impresa.

La stabilità incoraggia gli investimenti, dato che l’incertezza delle fluttuazioni dei tassi di cambio può ridurre l’incentivo per le imprese ad investire nelle capacità di esportazione. Alcune imprese giapponesi hanno detto che la riluttanza del Regno Unito di aderire all’euro e fornire un cambio stabile rende il paese britannico un luogo meno desiderabile per investire.

Il tasso di cambio fisso aiuta a mantenere l’inflazione bassa. I governi che permettono al tasso di cambio di svalutare possono causare pressioni inflazionistiche. Questo perché gli aumenti dei prezzi all’importazione danno alle imprese minor incentivo a tagliare i costi.

Un rapido apprezzamento del tasso di cambio avrà un effetto negativo sulle imprese manifatturiere che esportano, cosa che può anche causare un peggioramento del valute conto corrente.

Tra gli svantaggi dei tassi di cambio fissi vediamo invece il conflitto con altri obiettivi, dato che mantenere un livello fisso del tasso di cambio può entrare in conflitto con altri obiettivi macroeconomici. Se una valuta scende sotto il range il governo dovrà intervenire. Può farlo con l’acquisto della sua valuta, ma è sempre e solo una misura a breve termine.

Il modo più efficace per aumentare il valore di una moneta è quello di aumentare i tassi di interesse. Ciò consentirà di aumentare i flussi di denaro e di ridurre le pressioni inflazionistiche. Tuttavia, alti tassi di interesse provocano una minore crescita economica, pertanto se l’economia sta crescendo lentamente ciò può causare una recessione e l’aumento della disoccupazione.

Infine un altro svantaggio è la minore flessibilità, dato che è difficile rispondere agli shock temporanei.

Lascia un Commento